Credo che sia vero che i libri ci trasformano. Tutti, un po’ come le esperienze di vita, belle o brutte, contribuiscono a formarci.

Ma accade anche il contrario, ovvero noi trasformiamo i libri, trovando a volte un personale significato (a cui magari neanche gli autori stessi avevano pensato), oppure amplificando o sminuendo determinate tematiche o dettagli in base alle circostanze e al tempo della nostra vita in cui li leggiamo

 Valentina