Un libro è come una chiave

Kafka ci dice che molte volte un libro è come una chiave che serve per aprire le camere sconosciute dentro il “nostro” castello. Trovo che sia una metafora molto bella, e molto vera: quante volte ci siamo sentiti intimamente toccati da una frase, una riflessione, un pensiero che – dopo averlo letto – ha “mosso” qualcosa dentro di noi?