Tre modi super pratici per… arredare la propria casa con i libri quando si ha poco spazio!

Tempo di lettura: 1 minuto

Avere una casa piena di libri è ovviamente il sogno di qualsiasi lettore, e mentre ci sono persone che hanno spazio a sufficienza per permettersi grandi librerie capienti per ospitare tutti i libri che vogliono, altre invece devono giocare d’astuzia e inventarsi nuovi modi per collocare i propri testi preferiti.

Non tutti i mali vengono per nuocere, però: può essere anche un’ottima occasione per arredare le stanze di casa propria con un tocco di originalità in più. Non mi soffermerò su tutti quei metodi poco “fattibili” per cui occorre creare nicchie nelle pareti ristrutturando tutta la casa, o sfruttare tubi e colonne che non tutti hanno a disposizione. Ecco tre consigli super pratici:

1 Sfruttate le maniglie dei cassetti. Avete cassetti e cassettoni con maniglie da poter sfruttare? E allora… sfruttatele “appendendovi” i libri: sarà sicuramente un bellissimo effetto molto originale nelle vostre stanze. Io l’ho fatto (vedi foto) e, che ci crediate o no, tutti i miei ospiti si complimentano… alcuni fotografano anche i cassetti per prendere spunto!

2 Sfruttate le pareti. Già, mi direte voi, ma se non c’è spazio per una libreria? Magari però c’è lo spazio per mensole o – ancora meglio – per i “cubotti” colorati che usano tanto adesso, da appendere qua e là, e da riempire di libri!

3 Libreria verticale. Avete mai pensato che quell’angolino tra il divano e il muro, oppure tra la credenza e la porta di casa, o tra una stanza e l’altra, potrebbe essere riempito con una libreria verticale? Ce ne sono di tutti i tipi, da quelli più economici a quelli di design. Sono più capienti di quanto non pensiamo, e l’effetto poi è molto bello: sembra di avere un’enorme pila di libri che raggiunge il soffitto. Il sogno di ogni lettore!

Presentiamo “Giorgio Caproni –...

È arrivato il momento della terza tappa della rassegna...

“Milena Sutter” di Graziano...

"Milena Sutter? Certo, mi ricordo il caso, quello del...

Resistere a un mondo...

La sudcoreana Han Kang è un'indiscussa protagonista della letteratura...

Perché ci piacciono così...

di Valentina Bocchino e Simone Farello Se siete lettori attenti,...

Tutti i segreti del...

Siete cresciuti a pane e Robottoni? Amate Van Gogh...

Uno “Stranger Things” anni...

Chi ha seguito la serie Netflix 'The Crown' si...

Libri da leggere nel 2024: i nuovi “must have” per affrontare l’anno

Se vi sono piaciute le nostre guide con i libri che abbiamo più amato nell’arco del 2023 e la classifica delle recensioni più lette...

“Milena Sutter” di Graziano Cetara: il libro-inchiesta sul delitto che sconvolse l’italia

"Milena Sutter? Certo, mi ricordo il caso, quello del biondino della spider rossa!": così mi aveva risposto, qualche settimana fa, mio zio piemontese alla...

Il grande successo della serie tv “Mare Fuori”: 3 libri da leggere sull’argomento

C'è una serie tv italiana che in questo momento sta facendo parlare adulti e giovanissimi, prodotta da Rai Fiction, celebrata al recente Festival di...

Perché ci piacciono così tanto i libri giapponesi “che fanno stare bene”

di Valentina Bocchino e Simone Farello Se siete lettori attenti, scommettiamo che avete fatto caso al vero e proprio boom di libri "rassicuranti", spesso giapponesi,...

“Catene di Gloria” di Nana Kwame Adjei-Brenyah: una distopia che assomiglia, troppo, al presente

Finalista al 'National Book Awards' 2023 e presente in quasi tutte le classifiche dei migliori libri dell'anno negli USA, "Catene di Gloria" di Nana...

“Fuoco e sangue” e “House of the Dragon”: 8 grandi differenze tra libro e serie tv

Mai una gioia, per i fan del Trono di Spade: "Fuoco e sangue", il libro di George R. R. Martin dedicato alla storia della...

“Dieci cose che ho imparato”: il testamento di Piero Angela in 150 pagine

È difficile parlare di Piero Angela dopo che è stato scritto di tutto e di più. Dopo il dolore di aver perso una persona...

“Blackwater” di Michael McDowell: il misterioso fascino di una saga di culto

Non è semplice scrivere di una serie letteraria su cui ormai si è versato molto inchiostro. Di certo i sei volumi che compongono la...

I detective del cibo e della memoria: “Le ricette perdute del ristorante Kamogawa” di Kashiwai Hisashi

I libri kawaii (il termine nipponico per dire grazioso/tenero/carino) stanno inondando gli scaffali delle librerie italiane. Molti di questi, poi, parlano di gatti o di...