Tre buoni motivi per leggere “Il capitale umano” di Stephen Amidon

Tempo di lettura: 1 minuto

4 out of 5 stars (4 / 5) Adulti egoisti e ragazzi che cercano di sopravvivere in un ambiente segnato dall’ipocrisia e dall’individualismo


“Il capitale umano” è un libro di Stephen Amidon edito da Oscar Mondadori nel 2008. Personalmente, ho visto prima il film di Paolo Virzì senza sapere che fosse tratto da un libro, e l’ho adorato. Come al solito, quando ho scoperto che dietro c’era un romanzo, l’ho divorato, e non sono rimasta delusa (anche se, a dirla tutta, le caratteristiche grottesche dei personaggi del film non sono così accentuate anche nel libro). Ecco tre buoni motivi per leggerlo:

1 Affronta temi molto attuali, come l’egoismo degli adulti, spinti dallo status quo e dall’ambizione, che si riflette sui figli, costretti a sopravvivere in un mondo ipocrita e individualista.

2 Per il titolo. “Il capitale umano” non è una scelta a caso, forse chi ha studiato economia conosce il significato di questa espressione. Certo, per capire a cosa si riferisce, bisogna leggere tutto il libro.

3 Perché affronta le contraddizioni che legano le classi sociali, a volte anche con esiti fatali. L’ambizione e la voglia della media borghesia di elevarsi a condizioni superiori, il disprezzo misto a invidia delle classi meno agiate. Mi ha ricordato un po’ l’ideale dell’Ostrica di Verga: come l’ostrica vive sicura finché resta avvinghiata al suo scoglio, così l’uomo vive sicuro finché non comincia ad avere smanie di miglioramento.

Giornata della Donna: letture...

L'8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, è una data...

MasterChef e le storie...

Questa settimana si è conclusa la tredicesima edizione di...

Perché ci piacciono così...

di Valentina Bocchino e Simone Farello Se siete lettori attenti,...

ANTEPRIMA | “Psicopompo” di...

Durante le nostre ultime vacanze in Francia non ho...

Libri da leggere nel...

Se vi sono piaciute le nostre guide con i...

“C’era una volta un...

Sotto l'albero di Natale quest'anno ho trovato "C'era una...

Libri da leggere nel 2024: i nuovi “must have” per affrontare l’anno

Se vi sono piaciute le nostre guide con i libri che abbiamo più amato nell’arco del 2023 e la classifica delle recensioni più lette...

“Dieci cose che ho imparato”: il testamento di Piero Angela in 150 pagine

È difficile parlare di Piero Angela dopo che è stato scritto di tutto e di più. Dopo il dolore di aver perso una persona...

“Fuoco e sangue” e “House of the Dragon”: 8 grandi differenze tra libro e serie tv

Mai una gioia, per i fan del Trono di Spade: "Fuoco e sangue", il libro di George R. R. Martin dedicato alla storia della...

“Milena Sutter” di Graziano Cetara: il libro-inchiesta sul delitto che sconvolse l’italia

"Milena Sutter? Certo, mi ricordo il caso, quello del biondino della spider rossa!": così mi aveva risposto, qualche settimana fa, mio zio piemontese alla...

Un capolavoro working class: “Come ho ucciso Margaret Thatcher” di Anthony Cartwright

Dello scrittore inglese Anthony Cartwright avevo già letto tutti i libri pubblicati in italiano dalla casa editrice 66thand2nd, dallo splendido "Heartland", che considero uno...

ANTEPRIMA | “Psicopompo” di Amélie Nothomb: lo stupro e le ali della scrittura che l’hanno salvata

Durante le nostre ultime vacanze in Francia non ho saputo resistere e ho comprato l'ultimo libro di Amélie Nothomb, "Psychopompe" (Albin Michel, 2023), non...

Corea del Sud: l’ultimo libro di “The Passenger” per scoprire cosa c’è dietro il boom

Uno dei fenomeni del momento - come abbiamo già avuto modo di scrivere - sembra essere la Corea del Sud. L'onda coreana chiamata "Hallyu"...

Gli uomini della bomba atomica e i loro demoni: “Manhattan Project” di Stefano Massini

Ha senso leggere i testi teatrali? In molti casi è un esercizio da studiosi e ricercatori, dal momento che sono scritti per essere recitati,...

Gialli che passione: 5 libri con cui iniziare il 2023

Ho una tradizione: il primo libro che leggo all'inizio dell'anno è sempre un giallo. E se negli ultimi tempi la scelta era stata quasi...