Tre buoni motivi per leggere “Curarsi con i libri: rimedi letterari per ogni malanno” di Ella Berthoud e Susan Elderkin

Tempo di lettura: 1 minuto

4.5 out of 5 stars (4,5 / 5) Simpaticissima antologia da sfogliare per scoprire la propria “cura” letteraria


Quando ho visto, su una bancarella, “Curarsi con i libri: rimedi letterari per ogni malanno” di Ella Berthold e Susan Elderkin (Sellerio, 2013) me ne sono subito innamorata e mi sono immaginata di averlo sullo scaffale per poterlo prendere e consultare un po’ per volta, come una confezione di “pillole” da prendere quando si è sottotono.

Ecco tre buoni motivi per leggerlo:

1 È una vera e propria enciclopedia medica, solo che al posto delle medicine consigliate per ogni disturbo (anche per i più buffi e non convenzionali) ci sono… i libri. Postumi della sbornia? C’è “La piccola automobile bianca” di Danuta de Rhodes. Cervicale? “I maestri di tuina” di Bi Feiyu. Balbuzie? “Mr. Vertigo” di Paul Auster. Avete paura di invecchiare? C’è “Il barone Lamberto” di Gianni Rodari. Ma non temete, ci sono anche altri disturbi da trattare con i libri, tra cui “Omofobia”, “Xenofobia”, “Andare a sbattere con l’alluce“, “Comportarsi come un dittatore”, “Voglia compulsiva di giocare a scacchi”, “Sentirsi oppressi dalla prosaicità del mondo”, “Essere maniaci del controllo“, “Mancanza di voglia di lavorare” e altri problemi più o meno esilaranti. E di cosa parlano tutti questi libri? Niente paura, ci sono anche trama e descrizione.

2 Ci sono anche veri e propri elenchi tematici di libri consigliati a seconda della fascia di età, a seconda dello sport preferito, per chi è molto triste, per far appassionare il vostro partner alla narrativa, i migliori romanzi da leggere in treno o sull’amaca, per coprire qualcuno che russa, che vi faranno piangere, e così via. Un libro di 700 pagine tutto da scoprire.

3 Beh, vi ho fornito un ottimo spunto non solo per leggerlo, ma anche per regalare questo libro, ma solo a veri amanti della letteratura: è infatti un’ottima idea regalo per i lettori onnivori come me!

Corea del Sud: l’ultimo...

Uno dei fenomeni del momento - come abbiamo già...

Sei libri da leggere...

Durante il viaggio di formazione internazionale che ho fatto...

Giornata della Donna: letture...

L'8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, è una data...

MasterChef e le storie...

Questa settimana si è conclusa la tredicesima edizione di...

Tutti i segreti del...

Siete cresciuti a pane e Robottoni? Amate Van Gogh...

Perché “Dolore e furore....

La lettura di “Dolore e furore. Una storia delle...

Libri da leggere nel 2024: i nuovi “must have” per affrontare l’anno

Se vi sono piaciute le nostre guide con i libri che abbiamo più amato nell’arco del 2023 e la classifica delle recensioni più lette...

Un capolavoro working class: “Come ho ucciso Margaret Thatcher” di Anthony Cartwright

Dello scrittore inglese Anthony Cartwright avevo già letto tutti i libri pubblicati in italiano dalla casa editrice 66thand2nd, dallo splendido "Heartland", che considero uno...

I sentieri del caso nella notte di Tokyo: “Buonanotte Tokyo” di Yoshida Atsushiro

Yoshida Atsushiro è uno scrittore nato nel 1962, molto prolifico e già tradotto in francese e in tedesco, ma solo in questo 2024 arriva...

“Milena Sutter” di Graziano Cetara: il libro-inchiesta sul delitto che sconvolse l’italia

"Milena Sutter? Certo, mi ricordo il caso, quello del biondino della spider rossa!": così mi aveva risposto, qualche settimana fa, mio zio piemontese alla...

“Dieci cose che ho imparato”: il testamento di Piero Angela in 150 pagine

È difficile parlare di Piero Angela dopo che è stato scritto di tutto e di più. Dopo il dolore di aver perso una persona...

Corea del Sud: l’ultimo libro di “The Passenger” per scoprire cosa c’è dietro il boom

Uno dei fenomeni del momento - come abbiamo già avuto modo di scrivere - sembra essere la Corea del Sud. L'onda coreana chiamata "Hallyu"...

Tre buoni motivi per leggere “La fattoria degli animali” di George Orwell

"La fattoria degli animali" di George Orwell è un grande, grandissimo classico della letteratura britannica pubblicato nel 1945 e diventato famoso a livello mondiale....

Tre buoni motivi per leggere “Cime Tempestose” di Emily Brontë

Un capolavoro, tra romanticismo e dannazione Il romanzo romantico e maledetto per eccellenza: "Cime Tempestose" è stato l'unico libro scritto da Emily, una delle tre sorelle...

Gli uomini della bomba atomica e i loro demoni: “Manhattan Project” di Stefano Massini

Ha senso leggere i testi teatrali? In molti casi è un esercizio da studiosi e ricercatori, dal momento che sono scritti per essere recitati,...