Tre buoni motivi per leggere “Good Omens” di Neil Gaiman e Terry Pratchett

Tempo di lettura: 1 minuto

5 out of 5 stars (5 / 5) Un angelo e un demone – ormai ben ambientati nella società umana – non vogliono più l’Apocalisse, e faranno di tutto per impedirne l’avvento, con risultati tutti da ridere.


Mi sono imbattuta per caso nel trailer di questa nuova serie tv (che adesso mi scolerò), “Good Omens”, e mi sembrava abbastanza divertente. Quando ho visto che era tratta da un romanzo apocalittico umoristico di Neil Gaiman e Terry Pratchett, ho capito che in realtà poteva essere molto divertente e sufficientemente dissacrante. Il libro è stato scritto nel 1990 e tradotto in italiano nel 2007 per Mondadori.

La trama di “Good Omens” (che si trova anche con il titolo tradotto “Buona Apocalisse a tutti”): si avvicina il giorno stabilito per l’Apocalisse, ma l’angelo Azraphel e il demone Crowley, dopo tanto tempo sulla Terra, si sono ben ambientati nella società umana, e non sono particolarmente entusiasti all’idea di veder tutto quanto finire. Cercano allora l’Anticristo, il figlio di Satana, nato e cresciuto sulla terra (un po’ come Cristo) e che deve portare a compimento l’Apocalisse. Come se non bastasse, scoprono che il neonato è stato scambiato alla nascita: il vero Anticristo è cresciuto in un tranquillo paesino inglese, è un bambino simpatico e perspicace con una spiccata propensione all’ambientalismo.

Ecco tre buoni motivi per leggerlo:

1 Perché è semplicemente folle, in senso buono, ovviamente, con una girandola di personaggi e situazioni surreali, assurde e tutte da ridere.

2 Perché in realtà il libro è ricco di citazioni e riferimenti eruditi, ma anche di film e serie tv popolari, insomma, davvero piacevole alla lettura. In questo caso, le risate si accompagnano alla cultura.

3 Perché gli autori sono due “fuoriclasse”, entrambi britannici (e dunque hanno riempito il libro di umorismo inglese): Neil Gaiman è scrittore, fumettista, giornalista, sceneggiatore tv e radio, e autore di “Coraline” e “American Gods”, tanto per citarne due. Terry Pratchett è stato uno scrittore tra i più venduti degli anni ’90, noto per i suoi romanzi di fantasy umoristico ambientati nel “Mondo Disco”.

Perché ci piacciono così...

di Valentina Bocchino e Simone Farello Se siete lettori attenti,...

ANTEPRIMA | “Psicopompo” di...

Durante le nostre ultime vacanze in Francia non ho...

Libri da leggere nel...

Se vi sono piaciute le nostre guide con i...

“C’era una volta un...

Sotto l'albero di Natale quest'anno ho trovato "C'era una...

Tra Dickens, la Sirenetta...

Il secondo romanzo della scozzese Elizabeth Macneal "Il circo...

Derive e burnout del...

"La lavoratrice" della spagnola Elvira Navarro (2019, nell'efficace traduzione...

Libri da leggere nel 2024: i nuovi “must have” per affrontare l’anno

Se vi sono piaciute le nostre guide con i libri che abbiamo più amato nell’arco del 2023 e la classifica delle recensioni più lette...

“Milena Sutter” di Graziano Cetara: il libro-inchiesta sul delitto che sconvolse l’italia

"Milena Sutter? Certo, mi ricordo il caso, quello del biondino della spider rossa!": così mi aveva risposto, qualche settimana fa, mio zio piemontese alla...

Il grande successo della serie tv “Mare Fuori”: 3 libri da leggere sull’argomento

C'è una serie tv italiana che in questo momento sta facendo parlare adulti e giovanissimi, prodotta da Rai Fiction, celebrata al recente Festival di...

Perché ci piacciono così tanto i libri giapponesi “che fanno stare bene”

di Valentina Bocchino e Simone Farello Se siete lettori attenti, scommettiamo che avete fatto caso al vero e proprio boom di libri "rassicuranti", spesso giapponesi,...

“Catene di Gloria” di Nana Kwame Adjei-Brenyah: una distopia che assomiglia, troppo, al presente

Finalista al 'National Book Awards' 2023 e presente in quasi tutte le classifiche dei migliori libri dell'anno negli USA, "Catene di Gloria" di Nana...

“Fuoco e sangue” e “House of the Dragon”: 8 grandi differenze tra libro e serie tv

Mai una gioia, per i fan del Trono di Spade: "Fuoco e sangue", il libro di George R. R. Martin dedicato alla storia della...

“Dieci cose che ho imparato”: il testamento di Piero Angela in 150 pagine

È difficile parlare di Piero Angela dopo che è stato scritto di tutto e di più. Dopo il dolore di aver perso una persona...

“Blackwater” di Michael McDowell: il misterioso fascino di una saga di culto

Non è semplice scrivere di una serie letteraria su cui ormai si è versato molto inchiostro. Di certo i sei volumi che compongono la...

I detective del cibo e della memoria: “Le ricette perdute del ristorante Kamogawa” di Kashiwai Hisashi

I libri kawaii (il termine nipponico per dire grazioso/tenero/carino) stanno inondando gli scaffali delle librerie italiane. Molti di questi, poi, parlano di gatti o di...